Ai sogni della notte non credo piu'
All'erba del vicino
Ai lampi al ciel sereno
E a chi si e' perso in un bicchiere d'acqua
Ora non credo piu'
A tutti i presidenti
Ai finti rivoluzionari
Ai santi guaritori
E alla tentazione-dannazione
Ora non credo piu'
Ora non ci credo piu'

Spegni le luci tu lasciati a me
Qui non c'e' trucco, non c'e' inganno
E le menzogne crollano, e le vergogne tremano

Perche' noi, cosi' noi, siamo irraggiungibili
Ed il mondo e' per noi una sfera di cristallo fragile

Ai vecchi solutori
Ai miei fratelli sanguisughe
Agli artistoidi e agli asteroidi
Alle lacrime di coccodrillo

Ora non credo piu'
Ora non ci credo piu'

Spente le luci tu lasciati a me
Qui non c'e' trucco, non c'e' inganno
E le menzogne crollano, e le vergogne tremano

Quante voci... Quante voci...
Quanti chiodi... Quante croci...!
Bruciami... Bruciati...



Ваше мнение



Капча

Рекомендуем