Davvero una città, se stai laggiù
E vedi quello che non va
Non esci più
E invece se ti senti qua
Vicino a me
Che c’è un po’ di spazio libero
Un po’ di cielo limpido

Amabile verso di me
Io starò buono per un po’
Irreprensibile

Attenta che ci proverò
A centrare quel piccione
Con lo sputo che va in alto
Più di un missile

Se hai capito fammi sì
Con la testa, oppure no
Tanto ormai non cambia proprio niente

Io lo so cos’è che ho
Installiamolo io e te
Quel meccanismo irreversibile

La gente che dirà, io non lo so
Dirà «fatalità», oppure no
Ma va bene anche così, ma sì ce l’ho
Un accendino Colibrì, è pure un po’ ricaricabile

Un Putipù quello non l’ho,
ma non ce l’hai nemmeno tu
Ma già da prima era così
Un rapporto complicato
Un rapporto che da sé è già difficile

Se hai capito fammi sì
Con la testa, oppure no
Tanto ormai non cambia proprio niente

Io lo so cos’è che ho
Installiamolo io e te
Quel meccanismo irreversibile

Oddio chiamate un prete
Sto qui a morir di sete
Chi è che ha un po’ di pane
Anche se non ho più fame

Ho appena visto un cane
Pisciare su una rete
E più in là un falò con tre puttane
Appoggiate a un pioppo
o ad un abete

Che tu lo sappia o no, è che ti amo
Anzi, che ti voglio anche
un po’ di bene
Comunque sarà, sarà quel che sarà
Ma stiamo ancora, ancora, ancora, ancora insieme

Malgrado tu, malgrado tu
E quell’accidente che non c’è
Quel piombo fuso che hai nel cuore
Così intricato e ricoperto di catene

Se hai capito fammi sì
Con la testa, oppure no
Tanto ormai non cambia proprio niente

Io lo so cos’è che ho
Installiamolo io e te
Quel meccanismo irreversibile

Io sto prendendo fuoco
E a parte il tuo veleno
Non c’è più niente qui da bere
Io son qui sospeso

Tra il cielo e quella rete
Non voglio litigare
Son sparite anche le vene
Non c’è più niente da tagliare

Non c’è più niente da capire
Non c’è più niente da fare
E’ che ti voglio bene
Hai capito che ti voglio bene?
Hai capito… ti voglio bene!
Ti voglio bene! Ti voglio bene!




Ваше мнение



Капча