{title: Prospettiva Nevskij}
{subtitle: Franco Battiato}
Un [D]vento a trenta gradi sotto [Asus4]zero
In[A7]contrastato sulle piazze [D]vuote e contro i campanili
A tratti come raffiche di [Asus4]mitra
Di[A7]sintegrava i cumuli di [D]neve. Mmh[G], [D]mmh.
[D7] E intorno i [G]fuochi delle guardie rosse
Ac[A7]cesi per scacciare i lupi
E [D]vecchie coi rosari.
E intorno i [Em7]fuochi delle guardie rosse
Ac[A7]cesi per scacciare i lupi
E [D]vecchie coi rosari.

Seduti sui gradini di una chiesa
Aspettavamo che finisse messa e uscissero le donne
Poi guardavamo con le facce assenti
La grazia innaturale di Nijinski. Mmh, mmh.
E poi di lui si innamorт
Perdutamente il suo impresario
E dei balletti russi.
E poi di lui si innamorт
Perdutamente il suo impresario
E dei balletti russi.

L'inverno con la mia generazione
Le donne curve sui telai vicine alla finestra
Un giorno sulla Prospettiva Nevskij
Per caso incontrai Igor Strawinski. Mmh, mmh.
E gli orinali messi sotto i letti
Per la notte e un film
Di Eisenstein sulla rivoluzione.
E gli orinali messi sotto i letti
Per la notte e un film
Di Eisenstein sulla rivoluzione.

E studiavamo chiusi in una stanza
La luce fioca di candele e lampade a petrolio
E quando si trattava di parlare
Aspettavamo sempre con piacere. Mmh, mmh.
E il mio maestro mi insegnт
Com'и difficile trovare l'alba
Dentro l'imbrunire.
E il mio maestro mi insegnт
Com'и difficile trovare l'alba
Dentro l'imbrunire.

{ci: strumentale a piacere}




Ваше мнение



Капча

Рекомендуем