(f.arcuti)

Respiro piano verso quel sole narrando al vento le mie parole
E i vecchi ulivi da sfondo al mare sciami di mosche fermi ad oziare
Leggiadre piume ferme a galleggiare densa quell'afa calda da respirare
Non c'è più tempo oramai per aspettare disteso sogno d'accarezzare
E i fichi d'india a disegnare di spine arazzi fiabe narrare
Muri di pietra viva delimitare arde la gioia nel naufragare

Sud sud est labra bagnate dal vento d'africa
Sud sud est ogni colore mi parla di te
Sud sud est e in mare sorge il sole e in mare muore
Sud sud est ogni parola profuma di te

Spighe di grano campi dorati storie folletti luoghi fatati
E chiese ferme ad osservare le mani chiuse sul vecchio altare
Col fuoco dentro senza mai poter gridare
Perso nel fumo di promesse mendicate
Anime e danze e tarantate odor di sesso e donne sudate
Le spiagge bianche tra le scogliere il mare prende mare può dare
Rimbomba un tuono vibra nel cuore la sola voglia di ritornare

Sud sud est labra bagnate dal vento d'africa
Sud sud est ogni colore mi parla di te
Sud sud est e in mare sorge il sole e in mare muore
Sud sud est ogni parola profuma di te


Ваше мнение



Капча